Jailbreak iOS 7, 7.1, 7.0.4, 7.0.3, 6.1.3, 6.1.4 iPhone 5, 4S, 4: novità questa settimana. Facciamo il punto situazione

Apple ha reso disponibile per gli sviluppatori la prima versione beta di iOS 7.1. Il Governo USA potrebbe complicare la vita agli hacker che lavorano al jailbreak del sistema operativo mobile.
In settimana, Apple ha avviato la distribuzione di iOS 7.1 beta 1. L’aggiornamento è disponibile per il download e l’installazione per gli iscritti al Dev Center. La più recente iterazione di iOS 7 data in pasto agli utenti diiPhone è iOS 7.0.4. Si tratta del terzo aggiornamento software distribuito da Apple per iPhone 5, iPhone 5S e iPhone 4, e del quarto per iPhone 5S e iPhone 5C. Oltre ad iOS 7.0.2iOS 7.0.3 e iOS 7.0.4, infatti, gli utenti dei modelli di iPhone di nuova generazione hanno ricevuto anche iOS 7.0.1.
La settimana che giunge al termine ha portato con sé anche un documento segreto diffuso online da Wikileaks. Si tratta della bozza del trattato Trans-Pacific Partnership. Dalla lettura del draft del TPP è emerso che il Governo statunitense sarebbe impegnato per far sì che le procedure di jailbreaking eunlocking siano dichiarate illegali.
Se l’obiettivo perseguito dall’Amministrazione Obama fosse raggiunto, gli hacker che lavorano aljailbreak di iOS 7 e di iOS 6 potrebbero essere costretti ad alzare bandiera bianca. A lavorare alla realizzazione di uno strumento per il jailbreak untethereddi iOS 6.1.3 e iOS 6.1.4sono iH8sn0w e winocm. I due hacker, impegnati su progetti distinti, hanno promesso che un tool per l’installazione di Cydia sarà reso disponibile per il pubblico entro la fine del 2013.
A lavorare al jailbreak untethereddi iOS 7 sono invece i membri del teamevad3rs, che hanno già firmato lo sviluppo di evasi0n, lo strumento messo fuori gioco da Apple con l’aggiornamentoiOS 6.1.3. Gli utenti di iPhone che si sono fermati ad iOS 6.1.2 possono ancora utilizzare evasi0n.
MuscleNerd, uno degli hacker del team evad3rs, ha invitato gli utenti di iPhonea stare alla larga da iOS 7.1 beta 1. Perché il software è senza dubbio pieno di bug e perché non è dato sapere se l’aggiornamento contenga elementi che possano pregiudicare l’utilizzo di un tool per il jailbreak di iOS 7. La cui uscita si collocherebbe nei primi mesi del 2014.

Post a Comment

0 Comments